L’ALTRA FACCIO DI UN MITO

LA MORTE DELLA PRIMA MOGLIE RIVELA CHE PEZZO DI MERDA POTEVA ESSERE JOHN LENNON
QUANDO IL MATRIMONIO FINÌ,  IL POETICO AUTORE DI “IMAGINE” E “A DAY IN THE LIFE” LE DISSE DI NON ESSERE MAI STATO INNAMORATO DI LEI, ANCHE SE LE LETTERE D’AMORE SOSTENEVANO IL CONTRARIO. JOHN DICEVA CHE SE NON FOSSE STATA INCINTA, NON L’AVREBBE MAI SPOSATA, E AGGIUNGEVA: “JULIAN È NATO UN SABATO SERA DA UNA BOTTIGLIA DI WHISKEY”
LENNON LIQUIDÒ CYNTHIA CON 100.000 STERLINE E LA CUSTODIA DI JULIAN. PAUL MCCARTNEY, PER AIUTARE IL BAMBINO AD ACCETTARE LA SEPARAZIONE DEI GENITORI, SCRISSE “HEY JUDE”
TRADITA E MALTRATTATA DA LENNON DROGATO, FU TENUTA NASCOSTA AL MONDO E ALLE FAN

Beatles

Ieri è morta di cancro la prima moglie di John Lennon, Cynthia Powell, nella sua casa in Spagna. I due si erano incontrati prima della Beatlesmania, nel 1957, al “Liverpool Art College” e si erano sposati il 23 agosto 1962, dalla loro unione nacque Julian. Il cantante divorziò da lei nel 1968 per sposare Yoko Ono.

 Yoko Ono è stata la prima a rendere omaggio alla prima moglie di Lennon, definendola “una madre meravigliosa, con un grande entusiasmo per la vita”. Si è detta “orgogliosa” di come sono rimaste salde nella famiglia Beatles e ha postato una foto del 2010 insieme, con i figli Julian e Sean, e la scritta: «Quando eravamo felici».

Hanno aggiunto le condoglianze Paul McCartney (“La notizia della scomparsa di Cynthia è molto triste. Era una donna amabile, che conoscevo fin dai nostri primi anni insieme a Liverpool. E’ stata una buona madre per Julian; sentiremo tutti la sua mancanza, e io in particolare conserverò bellissimi ricordi dei nostri tempi insieme”) e Ringo Starr (“Pace e amore a Julian Lennon. Dio benedica Cynthia. Con amore, Ringo e Barbara”).

Julian le era accanto, ha postato un video-tributo, con una canzone scritta per la madre. Cynthia era tenuta così lontana dai Beatles che le fan non sapevano della sua esistenza. Restava a casa a badare al figlio mentre i Fab Four giravano il mondo. In quei giorni, per proteggere l’immagine da teen idol, era meglio non far sapere che le rockstar erano sposate. I Lennon comprarono la villa da 22 stanze a Kenwood, e qui ricevevano gli altri Beatles, vari artisti americani e completi estranei che Lennon incontrava nei club.

Cynthia sospettava che le fosse infedele. Gli amici le dicevano che lui aveva storie parallele sin dal college ma lei li ignorò. Una sera del 1968, ubriaco, Lennon confessò i tradimenti e suggerì alla moglie di fare una vacanza con gli amici. Al ritorno Cynthia lo trovò con Yoko: si erano appena alzati, fuori dalla loro camera da letto c’erano le pantofole della Ono. Il divorzio arrivò quando si scoprì che Yoko era incinta. Lennon liquidò Cynthia con 100.000 sterline e la custodia di Julian.Paul McCartney, per aiutare il bambino ad accettare la separazione dei genitori, scrisse “Hey Jude”.

Nei film e nei libri dedicati ai Beatles è come se lei non esistesse, eppure hanno trascorso oltre dieci anni insieme. Al contrario di John, era una donna pacata e riservata, per niente hippy. John la trattò in modo crudele. Quando il matrimonio finì, le disse di non essere mai stato innamorato di lei, anche se le lettere d’amore sostenevano il contrario. Diceva che se non fosse stata incinta, non l’avrebbe mai sposata, e aggiungeva: «Julian è nato un sabato sera da una bottiglia di whiskey”. Inumano, Lennon.

Non era una donna sottomessa, solo molto paziente. Scrisse in un libro: «Poco a poco la personalità di John cominciò a cambiare. Le droghe diventarono parte importante della sua vita e distrussero ciò che aveva valore. A casa era perso nei sogni. Presente, ma totalmente assente».

Quando i Beatles andarono a fare meditazione con il Maharishi, lei perse il treno e fu lasciata in stazione. Li raggiunse in seguito ma John rifiutò di fare sesso, voleva stanze separate, e intanto riceveva nell’ashram le lettere d’amore di Yoko. Ultimamente sono emersi alcuni documenti del divorzio in cui Lennon è ritratto come un uomo mercuriale, aggressivo verso suo figlio Julian, disinteressato a fargli da padre.

Be Sociable, Share!